“Tu chiamale se vuoi emozioni”... #aRRivalaCampania

di Gianna De Lucia

L’Ora del Garda ha riempito i nostri cuori di grandi speranze.

L’Ora è un vento leggero che si leva dalla Valle dei Laghi e che da Sud spira verso Nord; è il vento preferito di chi inzia la pratica di velista, perché è un vento regolare che permette anche a chi è ancora poco esperto di cominciare la sua avventura di navigazione.

A Riva del Garda intorno alle 12,00 di domenica 11 maggio si è levato un vento nuovo che dal Sud ha risalito lo stivale per arrivare a Bra, un vento che, come l’Ora, dolcemente spinge le barche dei velisti verso nuovi approdi.

Dalla Campania sono partiti 60 Delegati che hanno raggiunto Riva del Garda con ogni mezzo. 

 

emozioni-20   emozioni-2   emozioni-3  emozioni-4

Proviamo a raccontarvi la Campania a Riva del Garda, una Campania con tanti volti nuovi, con gli sguardi già rivolti ad orizzonti più ampi; una Campania che annulla le distanze geografiche, che ha voglia di raccontarsi e farsi conoscere. Nei tre giorni del Congresso ogni Delegato ha raccolto e condiviso con gli altri emozioni e visioni. Questa condivisione vogliamo rendere a tutti coloro che a Riva non c’erano ma che attraverso le immagini e i commenti potranno avere un saggio del clima che si è respirato nei tre giorni del Congresso.

emozioni-5    emozioni-6

E’ la Campania dei nuovi Fiduciari che hanno partecipato per la prima volta a un Congresso nazionale.

emozioni-7

La Campania di Don Peppe Diana e non della Terra dei Fuochi, come ricorda Peppe Orefice, Presidente di Slow Food Campania.

emozioni-8

La Campania che difende “dalla marginalità le filiere delle produzioni di qualità” e che è sempre disponibile a “una militante testimonianza politica”.

emozioni-9

La Campania “della zappa e del libro”, pragmatica e visionaria, legata alla sua terra come na cozz’ e scuoglio.

emozioni-10

Ci piace chiudere il racconto di questo VIII Congresso della storia di Slow Food Italia con una frase pronunciata da Nino Pascale nel discorso di chiusura del Congresso: "I sentimenti sono un'espressione preziosa perché mettono in salvo il patrimonio più importante dell'Associazione: le persone".

Ne siamo convinti: i sentimenti uniscono e rendono forti. Viva Slow Food!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information