News

La Campania a Cheese

Postato in News.

Un viaggio alle sorgenti del latte per scoprire le storie dei giovani pastori e casari, a cavallo fra la tradizione dei loro avi e un’economia sempre più vorace, che consapevolmente decidono di rimanere (o ritornare) in montagna per costruirsi lì una vita, oltre che un mestiere.

È uno dei focus della decima edizione di Cheese, a Bra (Cn) dal 18 al 21 settembre 2015, manifestazione internazionale a cadenza biennale organizzata da Città di Bra e Slow Food Italia. All’evento la Campania partecipa con allevatori, chef e prodotti del territorio. Molti produttori sono stati selezionati dall’Assessorato regionale all’Agricoltura che presenta alla manifestazione dedicata alle forme del latte il tema foraggi e formaggi, con un focus particolare sull’alimentazione degli animali.

Ma ecco cosa offre ai visitatori provenienti da tutta Italia e dall’estero la manifestazione…

I Laboratori del Gusto, iniziative ideate per presentare le eccellenze gastronomiche della produzione artigiana, coinvolgono ristoratori, esperti e prodotti del territorio campano nei seguenti appuntamenti:

Ven 18 h 19, Le forme della pasta filata. Un viaggio nel Sud Italia alla scoperta dei formaggi a pasta filata: fra gli altri la mozzarella di bufala campana.

Sab 19 h 16, Superciuk: storie di formaggi ubriachi. Nati sulla sponda sinistra del Piave per nascondere ai soldati austro-ungarici i rari formaggi salvati dalle razzie di guerra, i formaggi ubriachi si sono diffusi fino in Campania.

Sab 19 h 16, Naturale resistenza. Fra i casari che hanno fatto la scelta coraggiosa di vivere in montagna, per la Campania c’è Sara Moscariello della Cooperativa Agricola del Pecorino Bagnolese a Bagnoli Irpino (Av).

Sab 19 h 16, Le donne del latte. Per approfondire e conoscere il ruolo femminile nella produzione casearia, dalla Campania c’è Filomena Merola con il cacioricotta del Cilento, tutelato dal Presidio Slow Food.

Dom 20 h 16, Non di sola Campania vive la bufala. La tradizionale bufala campana a confronto con le colleghe di altre regioni, nate per offrire un prodotto locale e sostenibile in tutta Italia. 

 

cheese-2015-bra-694x420 

Spazio a parte è poi rappresentato dalla Piazza della Pizza. Clicca qui per saperne di più!

 

I Presìdi campani

 

Lontano dai lidi turistici più noti, le zone montuose dell’entroterra campano conservano intatte tradizioni casearie millenarie che la rete dei Presìdi Slow Food si occupa di tutelare e salvaguardare, per far sopravvivere questa grande risorsa sostenendo il lavoro e il commercio di allevatori e casari. A Cheese, lungo via Marconi e via Principi di Piemonte e durante i Laboratori del Gusto, sono presenti produttori dei Presìdi Slow Food delle province di Salerno e Caserta.

 

Cacioricotta del Cilento – comuni del Cilento (Sa)

 

Fatta eccezione per il Cervati e l’altopiano degli Alburni, il Cilento è una terra dedita all’allevamento di capre. Con il latte caprino si produce il cacioricotta, un latticino molto particolare, la cui tecnica di lavorazione si ritrova anche in Puglia e Basilicata. Il nome deriva dalla tecnica di coagulazione del latte: in parte presamica, caratteristica del formaggio o cacio, e in parte termica, caratteristica della ricotta. Il cacioricotta è un formaggio che si può consumare fresco o come cacio da grattugia.

 

Conciato romano - Comune di Castel di Sasso e zone limitrofe (Ce)

 

Forse il più antico formaggio italiano - pare risalga addirittura alla civiltà sannitica - si produce coagulando latte vaccino, ovino o caprino con caglio di capretto. Dopo essere pressate con le mani, salate e asciugate, le formette sono “conciate”. Una tecnica prevede di lavare i formaggi con l’acqua di cottura delle pettole, una pasta fatta in casa, un’altra vuole che si ricoprano le forme con un intingolo di olio, aceto, piperna e peperoncino macinato. Le sue caratteristiche organolettiche ricordano il formaggio di fossa, ma il conciato ha maggior equilibrio e fragranza.

 

 

Casa Slow Food

 

Nella Casa Slow Food, situata in via Principi di Piemonte, soci e attivisti raccontano al pubblico di Cheese come l’associazione della Chiocciola difende il cibo vero, che rischia di scomparire dalle nostre tavole. La Campania è coinvolta nei seguenti appuntamenti:

 

Sab 19 e Lun 21 h 11.30, Aperitivo slow (ingresso gratuito riservato ai soci Slow Food).  C'è mozzarella e mozzarella. La mozzarella di bufala campana incontra la mozzarella industriale. 

 

 

Cucine di strada e Food Truck

 

Per il vostro pranzo, cena o spuntino, oltre ai formaggi ci sono le Cucine di strada con le più appetitose realtà gastronomiche italiane presenti in piazza XX Settembre e nel cortile delle Scuole Maschili. E poi i Food Truck, ovvero lo street food itinerante, ultima tendenza gastronomica, che dà il benvenuto a tutti i visitatori in piazza Roma.

 

Per la Campania è presente una new entry tra i Food Truck, la Polpetteria di Cava de’ Tirreni (Sa).

 

 

Mercato dei Formaggi

 

Il Mercato di Cheese è il fulcro della manifestazione: in piazza Carlo Alberto e Roma si susseguono gli stand degli espositori, italiani e internazionali, selezionati da Slow Food secondo i criteri del buono, pulito e giusto. Protagonista assoluto è il formaggio che i visitatori possono imparare a conoscere e apprezzare grazie alla presenza dei suoi produttori: pastori, allevatori e casari ci accompagnano dalle sorgenti del latte al formaggio finito rivelandoci le tecniche, i segreti e la storia di questo alimento. Per la Campania:

 

Formaggio

 

Interform Sogg. Capofila Mara Savoia, Roccabasceana (Av) nuovo

 

Pecorino Bagnolese, Bagnoli Irpino (Av) nuovo

 

Consorzio per la Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, San Nicola La Strada (Ce)

 

Caseificio Aversano “Mozzarella di Latte di Bufala”, Palma Campania (Na) nuovo

 

Latte Nobile – Anfosc, Napoli (Na)

 

Le Forme del Latte, Nola (Na)

 

Associazione Bio.Logica, Capaccio Paestum (Sa) nuovo

 

La Bontà degli Antichi Sapori, rivenditore del Caseificio Domenico Romagnolo, Serre (Sa)

 

Rarità Casearie “L’Oro Bianco”, Castelcivita (Sa) nuovo 

 

 

Dolci

 

Artigiani del Gusto, Ottaviano (Na) nuovo 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information