Cibo e Libertà

cibo-liberta

Presentato in anteprima a Cheese, arriva oggi in libreria il nuovo libro di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food.

Titolo emblematico: «Cibo e libertà. Slow Food: Storie di gastronomia della liberazione»

In estrema sintesi, il libro (in coedizione con Giunti, 12 euro) è la storia di Slow Food che, in trent’anni ha progressivamente liberato la gastronomia da gabbie e luoghi comuni che la confinavano (e spesso la trattengono ancora) in una realtà molto autoreferenziale, elitaria e poco dotta. Carlo, prendendo spunto da eventi accaduti nella sua vita di gastronomo, e di Presidente e fondatore di Slow Food, raccontando viaggi e avventure anche rocambolesche, ci narra la storia di questa liberazione, partita da un contesto locale per farsi via via globale.

Una liberazione che passa attraverso l’energia che sa sprigionare la forza creativa della diversità, che va rispettata e valorizzata in tutte le sue sfaccettature (diversità umana, biologica, culturale, scientifica). Un’energia che va incanalata nelle maglie di una rete libera, virtuale ma anche reale, che consenta di stringere nuove alleanze per riuscire a cambiare per sempre la faccia a un sistema mondiale del cibo che, allo stato attuale, non ci garantisce un futuro felice. Per questo la gastronomia da liberata diventa elemento “di liberazione”: per tutti quei popoli, del Nord e del Sud del mondo, che rivendicano la propria sovranità alimentare a partire dalla propria cultura e da ciò che hanno da offrire i luoghi che abitano. «Cibo e libertà» contiene storie e il dipanarsi di idee che stanno facendo la storia, che raccontano un passato appassionante e la prospettiva di un futuro di profondo benessere, ancora tutto da scrivere, soprattutto per i Paesi ritenuti più in difficoltà, come quelli del continente africano.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information